Collezioni sposa 2021: ispirazioni e tendenze della moda sposa

Unicità e sostenibilità. Sembrano essere queste le parole chiave delle nuove collezioni sposa 2021. Un tripudio di tulle, sete e pizzi che uniti a tagli sartoriali puliti e geometrici, vestono una sposa unica, romantica e libera di essere se stessa.

Fonte | Clic e chic

Collezioni sposa 2021: un viaggio di stile

Dall’Italia alla Spagna, passando per il Regno Unito e la Norvegia. Uno stile inconfondibile quello delle collezioni sposa 2021 di Poesie Sposa, Charlie Brear, Leila Hafzi e Sophie et Voilà.

Mai come in questo periodo storico che stiamo vivendo, il mondo necessità di poesia, grazia, bellezza e forza, ed è proprio questo che la collezione sposa 2021 “TO BE” di Poesie Sposa vuole comunicare: mostrare la forza interiore e l’unicità della donna attraverso la sua femminilità.

Proprio come la poesia shakesperiana a cui si ispira… la nuova collezione di Poesie Sposa nasce per essere eterna. Partendo da elementi classici e unendo tradizione e innovazione, le designer Isabella ed Elisa hanno plasmato i tessuti donando un’immagine fresca e inedita alle loro creazioni, nutrendosi come sempre dell’amore per il bello.

Fonte | Poesie sposa

La voglia di raggiungere generazioni presenti e future ritorna anche negli abiti di Leila Hafzi. Come un giardino che rifiorisce dopo un lungo inverno, così nella collezione sposa 2021 Royahe Sefid XIII “Alma Gaia” di Leila Hafzi, riaffiorano fiori e tecniche dal passato del brand, che vengono rivisitati con un tocco di stravaganza metropolitana. Creazioni femminili e delicate come un soffio che parla d’amore.

Le geometrie e l’eleganza di Charlie Brear e Sophie et Voilà

La ricerca dell’unicità della donna si fa viva anche nella collezione sposa 2021 “Desert Dreamers” di Charlie Brear, ispirata al libro omonimo dell’antropologa Barbara Glowczeski, che mette a confronto i rituali degli aborigeni australiani con la cultura occidentale contemporanea. La collezione “Desert Dreamers” affianca ai capi iconici, nuovi abiti tagliati in sbieco, caratterizzati sempre da una silhouette elegante che può essere arricchita da preziose cinture, maniche o fusciacche.

I tagli puliti e geometrici, uniti a fluttuanti strati di tulle di seta o mikado, sono protagonisti anche della collezione sposa 2021 di Sophie et Voilà “SevEverywoman”. Le disegnatrici Sofia e Saoia si sono ispirate alle diverse tipologie di donna che loro stesse incarnano: dalla donna romantica, a quella forte, dalla sognatrice all’imprenditrice. Abiti in mikado adornati da fiocchi voluminosi, balze e maniche, questi i punti forti della collezione interamente prodotta in Spagna in modo sostenibile, attraverso l’utilizzo di tessuti completamente riciclati.

Sperimentare per creare meraviglie

Le collezioni sposa 2021, sembrano voler trasmettere eleganza e bellezza in eterno. Proprio come recita John Keats nel primo verso dell’Endymione:

“Una bella cosa è una gioia per sempre: La sua bellezza aumenta e mai sparirà nel nulla.”

Un verso che Giuseppe Papini incarna con il suo lavoro e le sue creazioni. Per la sua collezione 2021 sono stati selezionati tessuti leggeri, ma allo stesso tempo capaci di dar forma a giochi architettonici strabilianti.

Dalla redingote, all’irrinunciabile fiocco Papini, sino al classico abito in tulle che si arricchisce di un elegante pizzo, realizzato in esclusiva per l’atelier.

Una bellezza che non sfiorisce mai quella di Papini, una collezione che è un continuum con la precedente, ma che allo stesso tempo dona un’immagine nuova alla sposa.

Fonte | Clic e Chic

Protagonista indiscussa del suo giorno più bello è la sposa celebrata dalla collezione di Peter Langner, una donna esaltata, ma mai sovrastata dall’abito che indossa. L’originalità e la personalità di ogni donna è libera di comporre e scomporre il proprio abito con accessori come eleganti boleri o body in pizzo sensuali.

Fonte | Clic e Chic

La creatività di Peter Langner esplode nella manipolazione e sperimentazioni dei tessuti. Dai materiali classici, ai più innovativi e sostenibili, così nascono abiti dall’anima forte dedicati a donne uniche.

Collezioni sposa 2021: eterea femminilità

“Una Collezione fatta di armonia ed equilibrio, di leggerezza e piccole, inaspettate esplosioni di magia, che rendono unico ogni abito e ogni donna che lo indossa”.

Elisabetta Polignano racconta così la sua nuova Collezione 2021, presentata come sempre con le 3 linee “Elisabetta Polignano”, “Vision”, “Classic”.

La libertà è la chiave dell’ispirazione della stilista per la sua nuova collezione, la libertà di ogni donna di essere sé stessa e di amarsi in ogni minimo particolare. Una riflessione, quella di Elisasbetta Polignano, su temi quali l’armonia e l’equilibrio con sé stessi e con l’ambiente circostante.

Fonte | Elisabetta Polignano

La prima linea, “Elisabetta Polignano”, nasce da una ricerca attenta sui tessuti, giocando con trasparenze sensuali, plumetis e glitter. Nella linea “Vision”, invece, predomina il romanticismo delle gonne scivolate in tulle o chiffon, mentre la linea “Classic” con le sue scollature mozzafiato sulla schiena, le sue asimmetrie e i suoi pizzi, è dedicata ad una donna romantica e tradizionalista che però non rinuncia alla sua unicità.

Femminilità e leggerezza che rivivono anche negli abiti della collezione Étoile di Antonio Riva Milano. Attraverso un viaggio virtuale, lo stilista porta lo spettatore alla scoperta della maison e dei luoghi magici del lago di Como. Un territorio che racconta una storia fatta di tradizione, creatività e sapienza sartoriale, la storia di Antonio Riva Milano.

La sua collezione sposa 2021 è ispirata al balletto classico e alle leggiadre ballerine, che sono sinonimo di grazia e forza allo stesso tempo. Per questo, al mikado dalle linee sartoriali quasi austere, si affiancano nuove sperimentazioni del tessuto declinate in insolite strutture, come la giacca avvitata in vita sopra un’ampia gonna in tulle. Anche in questo caso innovazione e tradizione, unicità ed eleganza si fondono in un’esplosione di creatività senza tempo.

Fonte | Antonio Riva Milano

Italy for Weddings: la divisione di CBItalia, non si ferma

Attività di marketing, comunicazione e appuntamenti social, sono numerose le iniziative promosse da Italy for Weddings, progetto di Convention Bureau Italia per il Destination Wedding, per continuare a supportare e formare tutti gli operatori del settore in questo periodo difficile.

Italy for Weddings: fare squadra e investire sulla formazione

La divisione Italy for Weddings, crede nell’importanza di fare networking e di trovare nuove strategie comunicative in sinergia con numerosi professionisti del settore.
Proprio per questo, il progetto targato CBItalia, non ha voluto venire meno alle promesse fatte in sede di creazione, e ha deciso di continuare a supportare le Destinazioni e gli stakeholder del mercato Wedding.

Fare squadra e investire sulla formazione è sempre stato un valore cardine di CBItalia e del suo progetto.

Conferenza stampa Italy for Weddings

La nascita della divisione e la sua mission

Italy for Weddings è nato con l’endorsement di ENIT in seguito alla presentazione, alla presenza del presidente Giorgio Palmucci, della prima ricerca nazionale sui dati del Destination Wedding in Italia. L’indagine, dal titolo “Destination Weddings in Italy”, è stata commissionata per la prima volta nel 2018 da CBItalia al Centro Studi Turistici.

Così come Convention Bureau Italia, la cui mission consiste nella promozione del territorio nazionale e nel coordinamento dell’offerta Mice italiana, anche la sua divisione, dedicata al Destination Wedding, continua la propria attività di promozione e supporto a distanza.

L’obiettivo è offrire ai Soci, alle Destinazioni e agli operatori dell’industria, uno spazio fatto di collaborazione e di sostegno vicendevole.

Tra i Soci si annoverano realtà come Promo Turismo FVG, Genova Wedding– Genova CB, Tuscany for Weddings – Destination Florence CVB, Hotel Principe di Savoia – Dorchester Collection e Giardini del Fuenti.

Italy for Weddings: zoom room e #chatamezzogiorno

Tra le azioni messe in campo dal progetto di CBItalia, per essere vicino ai propri interlocutori, vi sono le #chatamezzogiorno.

Si tratta di appuntamenti quasi quotidiani in diretta sul canale Instagram di IfW dove la nostra Division Manager Laura D’Ambrosio si confronta con un esperto o esperta Wedding ogni volta diverso.

Tra i professionisti del settore, sono intervenuti Alessia Santa – Whiteemotionevents, Hilton Hotels – La Bagnaia, Hilton Lake Como e Hilton Molino Stucky, Paola Pizzo – Sposi Magazine, Gaia Terrazzi e Giulia Brochetto – Terraevents DMC, Teresa Santoro – Digital Specialist, Alessandra Campagnola – Wedding Social Digital Strategist & Blogger, Matteo Tosi – White Sposa e The Wedding Fashion Blog, Frank Catucci – Fotografo Wedding e molti altri.

In più, sono state ideate e sviluppate delle vere e proprie Zoom Room, ossia video call durante le quali affrontare tutti i temi rimasti aperti durante le #chatamezzogiorno grazie alle numerosissime domande poste dai follower di IfW.

In questo modo, la rete dei contatti degli stakeholder italiani si allarga, fino a includere tutti gli interlocutori interessati ad investire in uno dei mercati più vivi, nonostante i tempi, del nostro Paese: il Wedding.

Laura D’Ambrosio

Credo – afferma Laura D’Ambrosio– che non vi sia momento storicamente più indicato di quello che stiamo vivendo attualmente per sperimentare le infinite possibilità che ci offre il mondo digital. Entrare in contatto, seppur virtuale, con gli esperti del Wedding, con le Destinazioni e con gli operatori della filiera ci permette di utilizzare questo periodo di lockdown, come una grande opportunità di crescita. Italy for Weddings è presente per sostenere i suoi interlocutori e dare spazio al confronto e alla condivisione, in un’ottica di formazione sinergica che porterà al mercato Wedding nazionale innumerevoli benefici, in attesa di poter ripartire con le consuete attività”.

Bon ton nella comunicazione: i consigli di Giorgia Fantin Borghi

Quante volte ci si chiede se una mail è stata scritta correttamente, o se è il caso di dare del lei o del tu in una conversazione?  L’esperta di galateo del matrimonio, Giorgia Fantin Borghi, ci dà qualche dritta sul bon ton nella comunicazione.

Giorgia Fantin Borghi

Bon ton nella comunicazione: come scrivere sui social?

Oggi, i social sono diventati il fulcro della comunicazione. Si avviano profili professionali, si pubblicano post, si interagisce con i propri followers, in poche parole, si creano contenuti. Ma qual è la strada giusta da seguire in fatto di bon ton nella comunicazione?

Innanzitutto, comunicare sui social significa, dare un’immagine riconoscibile di sé stessi, che evolva nel tempo insieme alla persona; e mantenere, inoltre, un registro stilistico che rispecchi la propria personalità. Detto ciò, scrivere un post o un commento di getto, non è mai una cosa positiva. La regola numero due per Giorgia è: “la forma è sostanza”, di conseguenza è molto importante fare attenzione a ciò che si scrive e a come lo si scrive. Il consiglio dell’esperta è di far passare qualche minuto dopo averlo scritto, per poi inviarlo a mente fresca.

E-mail o Whatsapp: qual è meglio usare?

Se si tratta di una comunicazione importante o, in generale, di un contesto formale, senza ombra di dubbio bisognerebbe usare l’e-mail. Anche in questo caso, oltre a fare attenzione al registro stilistico, non bisogna assolutamente dimenticare di dare del lei se il destinatario non lo si conosce, di firmarsi alla fine del testo e infine di non iniziare mai con “salve”. Infatti “buongiorno” o “gentile”, uniti al nome del destinatario, sarebbero più opportuni.

Nonostante whatsapp, sia considerato meno formale, anche in questo caso, il bon nella comunicazione, suggerisce qualche regola fondamentale. Innanzitutto, fare attenzione alla lunghezza del messaggio, che non sia né troppo lungo né troppo corto e, se si tratta di messaggi vocali, mai andare oltre il primo minuto. Ma soprattutto, è importante la firma alla fine del testo se non si è sicuri che il destinatario abbia salvato il nostro numero.

Giorgia Fantin Borghi è una delle professioniste più affermate nel wedding planning, e afferma che nonostante si tratti di conversazioni di lavoro, con i suoi sposi usa whatsapp per rompere il ghiaccio.

“Noi professionisti del settore wedding dovremmo sempre essere empatici con i clienti”. Afferma la Wedding Planner.

Bon ton nella comunicazione: come comportarsi in una Skype call

Giorgia, eredita dalla nonna la passione per le buone maniere e afferma che:

“il galateo si evolve con la società. Non è arcaico, bensì si adatta alle necessità dei tempi”.

Proprio in questo periodo, sempre più spesso utilizziamo piattaforme come Skype per poter continuare a lavorare da casa e incontrare i colleghi.

Le buone maniere, in questo caso, suggeriscono di abbandonare la tuta da casa e vestirsi adeguatamente. Inoltre, è bene scegliere uno sfondo neutro, che sia una libreria o una parete, per non distrarre chi ascolta.

Infine, Giorgia consiglia di ricrearsi una situazione di tranquillità.

“Meglio non avere cani o bambini in giro, ma tutto dipende dalla formalità della call e dagli interlocutori”. Conclude Giorgia Fantin Borghi.

Wedding team Made in Sicily: un matrimonio tra modernità e tradizione

Da un team di professionisti siciliani, il Wedding team Made in Sicily, nasce l’idea di dare vita a uno shooting ispirato ai tipici matrimoni siciliani di una volta.

Foto Antonio La Malfa

Wedding Team Made in Sicily: un progetto nato tra le montagne e il mare

A fare da sfondo al progetto del Wedding Team Made in Sicily, è stata la tenuta “Il Daino”, una location d’eccezione, scelta per i suggestivi paesaggi che a da offrire. E’ proprio qui, infatti, tra il verde rigoglioso della natura, e l’azzurro del mare, che è nata l’idea dei quattro professionisti del wedding.

Foto Antonio La Malfa

Si tratta delle wedding planner Monica Coppolino e Martina Foti di Zagara Eventi insieme al fotografo Antonio La Malfa e la flower designer Martella Pinella di Flor-Art. Il loro intento è stato quello di promuovere la bellezza della loro terra, attraverso uno shooting ispirato ai tipici matrimoni siciliani e reinterpretando il tutto in chiave moderna.

Dettagli, usanze e modernità: gli ingredienti dello shooting

Protagonista indiscussa di questo matrimonio, in stile boho-chic, è la Sicilia, con le sue tradizioni e i suoi profumi. Ogni elemento, infatti, è stato inserito per ricordare la storia, le usanze e le materie prime del luogo .

Dal legno del tavolo imperiale, alla juta del runner, per passare poi all’albero d’ulivo, simbolo di questa terra, rappresentato dal torchon di foglie e dalla bomboniera a chilometro zero: una bottiglia d’olio di produzione de “Il Daino”.

La cerimonia con rito simbolico, l’arco di fiori e le balle di fieno, sono gli elementi con cui il Wedding Team Made in Sicily, ha voluto riprodurre il tipico matrimonio in Sicilia. Il tutto, ovviamente, rivisitato in una chiave unconventional.

Wedding Team Made in Sicily: lo scopo del progetto

Quello del team di professionisti siciliani, è un progetto creato per mostrare le potenzialità della Sicilia, e in particolare del territorio del messinese, ad oggi ancora poco conosciuto.

La semplicità dei materiali, l’unicità dell’allestimento bohemien, e la bellezza dei monti Nebrodi, creano un’atmosfera magica, perfetta per gli amanti dell’eleganza e della tradizione.

Il tutto, poi, arricchito dalle tipiche icone del Made in Italy come la Vespa e la Cinquecento.

Insomma, il territorio del messinese, ha tutte le carte in regola per poter essere considerata una tra le migliori proposte di wedding venue, sia nel territorio italiano che per nel destination wedding.

Paola Zegovin Atelier: a Milano uno spazio creativo di Moda, Design e alta sartoria!

Paola Zegovin Atelier: un luogo dove shopping experience e personalizzazione danno vita a collezioni sposa, party e bambina, tutte tailor made.

A 8 anni inizia a disegnare i primi figurini di moda e all’età di 13, da autodidatta, a cucire i suoi primi abiti, Paola Zegovin inizia così, sin da piccola, ad approcciarsi al mondo della moda nonché la sua più grande passione. Interesse quello del fashion che approfondisce e studia negli anni presso la Facoltà di Architettura e l’istituto internazionale Ent Art Polimoda di Firenze. Una formazione la sua che l’ha portata a lavorare e apprendere in Italia e nel mondo dai brand più prestigiosi.

Paola Zegovin – Ph Frank Catucci

Paola Zegovin Atelier: un sogno divenuto realtà!

La creazione di eleganti e ricercate capsule collection che portano il suo nome è da sempre il suo grande desiderio così, la giovane ed intraprendente stilista Paola Zegovin, nel 2016, grazie all’apertura del suo Atelier nella città della moda, Milano, dà vita al suo sogno.

Nasce Paola Zegovin Atelier, un luogo pensato per far sognare, che strizza l’occhio alla sartoria d’alta moda di una volta, recuperandone l’atmosfera. Tutte le collezioni hanno un sapore modernamente romantico, per una femminilità fresca e leggera. Uno spazio creativo di Moda e Design tra tessuti preziosi, colori e raffinate creazioni che porta alla luce una shopping experience innovativa e nuovo concetto di Boutique in cui la cliente è protagonista.

Paola Zegovin Atelier
Paola Zegovin Atelier
Paola Zegovin Atelier
Paola Zegovin Atelier

Personalizzazione, unicità e shopping experience: il segreto di Paola Zegovin

“Chiediamoci cosa è il lusso oggi? Per Paola Zegovin Atelier è avere del tempo per creare qualcosa di unico in un mondo di prodotti omologati, perché ognuno di noi è unico!” Spiega la designer.

Infatti, personalizzazione e unicità come nuovo concetto del lusso sono i tratti distintivi di Paola Zegovin Atelier. Da queste regole fondamentali nascono le sue collezioni sposa, party e bambina.

Paola Zegovin – Ph Frank Catucci

Ecco le nuove collezioni firmate dalla stilista!

Un autentico su misura per tutte le spose esigenti che vogliono indossare nel loro giorno più bello un capo unico, che valorizzi i giusti punti di forza e rispecchi l’inconfondibile personalità della donna. L’abito da sposa haute couture firmato dalla stilista Paola Zegovin è il frutto di un vero e proprio percorso progettuale, un gioco di creatività, tecnica e stile che combinati insieme danno vita ad un modello unico e personalizzato: il vestito dei sogni.

La collezione party invece, è pensata per una donna che ama uno stile elegante e raffinato con una particolare attenzione ai dettagli. Si sviluppa principalmente come una linea “su misura” con tantissimi tessuti, colori e modelli da combinare per capi unici e personalizzabili. Una capsule quella della cerimonia che punta tutto sulla continua ricerca di soluzioni originali, delle nuance più trendy del momento e delle tendenze, evolvendo ogni stagione.

Paola Zegovin – Frank Catucci

La capsule “Little princess” è la grande novità del 2020, una linea tailor made da bambina per eventi speciali da 0 a 12 anni. Ideata inizialmente in abbinamento all’abito della mamma nella collezione Mamma&Baby, si è sviluppata successivamente diventando una vera e propria collezione 

con la formula del pre-ordine, dando così la possibilità di scegliere tessuto, colore e combinare i vari modelli disponibili, senza il supplemento del su misura. 

Paola Zegovin Atelier
Paola Zegovin – Frank Catucci

Per completare ed esaltare i look sposa e cerimonia, la designer ha ideato anche una collezione di Bijoux di alta bigiotteria lavorata a mano con pietre naturali e metalli preziosi, dall’inconfondibile stile elegante, raffinato e dal leggero sapore orientale.

Ma Paola Zegovin Atelier è sempre alla ricerca di novità e metodi alternativi di personalizzazione per le sue clienti. Ad oggi infatti, la stilista è impegnata nella realizzazione di una nuovissima capsule collection di scarpe nata dalla collaborazione con un calzaturificio storico del Made in  Italy. L’intera linea, sarà disponibile in boutique dalla prossima stagione estiva.

Paola Zegovin – Ph Frank Catucci

Sposa 2020: le 7 idee regalo di Natale perfette per chi deve convolare a nozze!

Natale è alle porte ma si sa, le idee regalo originali ormai iniziano a scarseggiare soprattutto quando ci ritroviamo a fare la ricerca all’ultimo minuto. Se sei una futura sposa 2020 o hai qualche amica che sta per convolare a nozze, non puoi farti scappare il mio articolo con le ispirazioni per un Christmas gift perfetto.

Ecco per te la mia lista di proposte utili dove identificare e scegliere il tuo dono natalizio speciale!

Blogging Tips LinkedIn Post Header copia 2

Sposa 2020: i regali ideali per chi pronuncerà il fatidico “Sì!” 

Le statistiche dicono che il prossimo anno andremo incontro ad un vero e proprio boom dei matrimoni, è dunque davvero semplice trovare in famiglia o tra le amiche qualche futura bride to be…

Ecco i 7 Christmas Gift più originali da regalare a chi pronuncerà il fatidico “Sì, lo voglio!”:

  1. Lezioni primo ballo sposi
  2. Gift Card
  3. Prova trucco sposa
  4. Servizio fotografico engagement 
  5. Creazione profumo personalizzato
  6. La rivista amica della sposa
  7. Libri ispirazionali

sposa 2020

Lezioni primo ballo sposi!

Il primo ballo sposi spesso può essere fonte di ansie da parte della coppia, nella maggior parte dei casi dello sposo, ma c’è chi ha visto oltre, Acadance Marry Me, che ha ideato un pacchetto lezioni ad hoc personalizzate per futuri sposi per creare ed imparare a passo di danza la coreografia del loro primo ballo.

sposa_2020_acadancemarryme

Card regalo per “l’armadio infinito”di Sex & The City!

Ebbene sì, a Milano esiste un vero e proprio armadio infinito, come quello di Carry, la protagonista di Sex & The City. Puoi far vivere questa esperienza unica regalando la special card di DressYouCan, dando così la possibilità di provare, scegliere e noleggiare le iconiche Manolo o Jimmy Choo per il giorno delle nozze o addirittura optare per una scelta consapevole e green completa, con il noleggio dell’abito da sposa e gli accessori.

sposa 2020

Prova trucco sposa 2020!

Altra idea utilissima come regalo di Natale è la prova trucco da sposa. Come quella che propone Fabienne Rea, l’importante make-up artist di Milano che, in occasione delle feste ha lanciato i buoni regalo Natale – voucher prepagati – per regalare esperienze di bellezza uniche e per valorizzare la propria immagine.

sposa_2020_prova_trucco

Engagement: il servizio fotografico di fidanzamento!

Per una coppia di fidanzati, tra tutte le idee, quella del servizio fotografico di fidanzamento – detto anche engagement – è forse la più scontata ma, come spesso accade, nella maggior parte dei casi se non viene regalato da un conoscente rimane solo uno sfizio che passa in secondo piano.

Da nord a sud dell’Italia è possibile affidarsi a fotografi professionisti in grado di raccontare le emozioni pre matrimonio, un regalo questo che durerà in eterno, per tutta la vita.

sposa 2020

Credit ph Tania Mura

Profumo personalizzato per il matrimonio e per la vita! 

Per le amanti delle fragranze, un’alternativa davvero originale e poco scontata è la creazione del profumo personalizzato, quello che con molta probabilità diventerà anche il profumo della vita. Dove è possibile crearlo? Da Culti a Milano. Qui, ogni fragranza è studiata accuratamente dal Laboratorio Olfattivo per essere unica e senza tempo.

sposa_2020_culti_milano

La rivista amica delle sposa!

Un altro regalo immancabile per chi deve convolare a nozze è la rivista amica delle spose: Sposi Magazine. Oltre a trovare al suo interno le ultime tendenze in fatto di moda sposa è una vero e propria compagna di viaggio nei mesi che precedono il matrimonio. E’ acquistabile online sia nella versione cartacea che digitale!

sposa 2020

Letture ispirazionali per la sposa 2020: Inspiring your senses e Sposa Formosa!

E poi ci sono loro, i libri ispirazionali dedicati alle future spose e al grande giorno come “Inspiring your senses” della wedding planner Guya Weddings e “Io Marinella, storia di una Sposa Formosa” della stilista Marinella Zazzera.

sposa 2020
sposa_2020_sposa_formosa_

SCEGLI IL REGALO PERFETTO DA FARE E SE DESIDERI RICEVERE QUALCHE CONSIGLIO NON ESITARE A CONTATTARMI!

 

Sposa Formosa di Marinella Zazzera inaugura il nuovo atelier in centro a Milano!

La designer Marinella Zazzera di Sposa Formosa ha inaugurato con un esclusivo evento in centro a Milano il nuovo atelier e ha presentato in anteprima il suo libro “Io Marinella, Storia di una donna formosa”.

Domenica 15 dicembre 2019 è stato un giorno speciale per la stilista Marinella Zazzera che per la prima volta approda a Milano con il suo brand Sposa Formosa inaugurando, in pieno centro, in via Gian Giacomo Mora 1, il nuovissimo Atelier sartoriale.

Quella di Marinella, é una realtà specializzata in abiti da sposa per donne con taglia superiore alla 50, creata appositamente per aiutare tutte le donne dalle forme prosperose, donne plus-size, a trovare il giusto abito e che valorizzi anche le silhouette più abbondanti.

sposa formosa

Sposa Formosa: presentazione del libro della stilista e inaugurazione con il botto!

Lo ha fatto con un evento esclusivo che ha visto presenti professionisti del wedding, giornalisti, influencer e future spose. Ma non solo, la stilista ha presentato in anteprima il suo libro “Io Marinella, storia di una sposa formosa” – in vendita in tutte le librerie Feltrinelli, su Amazon e feltrinelli.it – un racconto profondo e autobiografico che porta alla luce la sua storia, le sue sofferenze ed esperienze negative durante quello che sarebbe dovuto essere il periodo più bello per una donna, quello del matrimonio, per arrivare poi “alla luce” e al suo punto di svolta. Fondamentale per lei e per tutte le sue spose formose.

E’ un libro nato per dare fiducia, speranza e molti consigli per la scelta dell’abito perfetto.

La nostra abbondanza non è sempre una scelta, ma talvolta è un vero problema di salute e questo, è raramente compreso… da qui nasce Sposa Formosa!” Ha raccontato Marinella Zazzera.

sposa formosa

 

Dalla storia personale della designer Marinella Zazzera nasce il brand dedicato alle spose plus-size!

E rivivendo la sua storia, proprio con una sposa formosa, che la designer ha capito la strada da percorrere: creare un atelier, o meglio diventare un punto di riferimento per spose plus-size dando vita al primo brand in Italia di abiti da sposa, esclusivamente sartoriali e tailor made, dalla taglia 50 in su.

Così, nell’accogliente Atelier color carta da zucchero, le spose verranno coccolate personalmente e amorevolmente da Marinella – ad oggi anche tutor per il programma tv Detto Fatto – dalla creazione fino alla realizzazione del loro abito dei sogni.

SCOPRI DI PIU’ SUL SITO UFFICIALE DI SPOSA FORMOSA!

Le Spose di Monza: presenta la nuova collezione Sartorial 2020!

Un evento dedicato all’eccellenza, all’artigianalità e all’eleganza per presentare la nuova collezione Sartorial 2020 de Le Spose di Monza!

Le Spose di Monza, punto di riferimento per il mondo wedding, ha presentato in anteprima nazionale la collezione sposa Sartorial 2020.

le spose di monza

Le Spose di Monza: la bellezza del sartoriale in passerella!

La collezione è contraddistinta da linee pulite e classiche strizzando però l’occhio a contemporaneità e glamour più accattivante, prendendo come riferimento le dive del passato ma osservando anche le influencer di oggi. Dalla progettazione al prodotto finito tutto viene realizzato in Italia. Il team di sarte e ricamatrici garantisce qualità e vestibilità eccezionali.

Niente viene lasciato al caso, con il servizio “Fatto a Mano”, ogni sposa può modificare gli abiti e cambiare i tessuti a proprio piacimento. Oggi, infatti, l’esigenza di sentirsi in un abito estremamente unico, ricercato ma al tempo stesso non eccessivo fa sì che la linea “Sartorial” s’ imponga in Atelier nel momento stesso in cui le future spose arrivano a scoprirne leggerezza e gusto.

spose di monza 12

“Negli anni abbiamo riscontrato sempre più l’esigenza da parte delle spose di unicità e di qualità e così nasce, dopo anni di rodaggio, la scelta di una linea tutta nostra puramente Sartoriale. Il valore aggiunto è sicuramente la contaminazione dei viaggi che facciamo nel mondo ogni anno con l’aggiunta del vero made in Italy”. Ha affermato Simone Di Bella, designer de Le Spose di Monza.

Simone Di Bella Designer Spose di monza 11

L’Oasi Green la location per la sfilata di Sartorial 2020!

Il fashion show si è svolto all’interno dell’Oasi Green di Spazio Green, uno spazio nuovo ed originale costituito da quattro suggestive serre per un totale di 450 mq circa. Una location insolita, fuori dal comune, caratterizzata da una struttura in ferro e vetro, composta da ampie vetrate che ne esaltano la luce naturale e la rendono unica nel suo genere. Il trucco e i capelli delle modelle sono stati studiati dall’hairstylist e make-up artist Laura Baretta, Beauty Essence.

le spose di monza

Al termine della sfilata ha avuto inizio il Christmas Party con la musica di Those 2 and I, capitanato dall’elegante voce di Francesca Savio mentre lo shooting fotografico è stato realizzato da MasterPhotographers e Frank Catucci, fotografi di matrimoni con uno stile unico. Alternativa Catering & Events ha saputo deliziare gli ospiti con un servizio altamente ricercato,

spose di monza 63
le spose di monza
spose di monza 4

(Photo Credits: Master Photographers Cefalù e Frank Catucci Fotografo Matrimonio Milano).

Noemi Bellante Wedding Planner ci spiega come creare un matrimonio a misura di budget!

Finalmente la tanto attesa proposta è arrivata, congratulazioni!Probabilmente starete già sognando il vostro matrimonio ad occhi aperti e non vedete l’ora di iniziare con i preparativi ma prima che lo facciate, sarà necessario affrontare l’argomento più ostico: il budget!

“L’organizzazione di un matrimonio, comporta tante scelte che gravano in misura diversa. Prima di iniziare con i preparativi, è quindi importante una pianificazione attenta per stabilire il budget entro il quale si vorrebbe stare.” spiega Noemi Bellante Wedding Planner di Pescara.

Noemi Bellante Wedding Planner

Immaginare il budget del proprio matrimonio, potrebbe risultare difficile se non vi siete mai dedicati ad eventi in grande. Ecco dunque alcuni dati per aiutarvi a capire meglio a quali spese andrete incontro se avete deciso di sposarvi.

Il costo medio di un matrimonio in Italia è di circa 35 mila euro (stimando una media di 150 invitati ed escludendo la luna di miele) ed è solitamente ripartito in questo modo:

  • Banchetto nuziale: 47%
  • Abito e accessori sposa: 11,5%
  • Foto e Video: 8,5%
  • Fiori: 7%
  • Wedding Planner: 6%
  • Musica: 5%
  • Abito e accessori sposo: 4%
  • Coordinati nozze: 3%
  • Bomboniere: 2,5%
  • Noleggio auto: 1,5%
  • Altro: 1,5%
  • Make up sposa: 1,25%
  • Acconciatura sposa: 1,25%

Il matrimonio sarà uno dei giorni più importanti della vostra vita ma se da una parte pensate di dover organizzare per forza qualcosa di memorabile, dall’altra vi garantisco che potrete avere la festa dei vostri sogni senza dovervi indebitare. Ecco quindi alcuni semplici consigli che voglio darvi.” continua Noemi Bellante.

Noemi Bellante Wedding Planner: la definizione e ripartizione del budget!

E’ importante che tutti coloro che contribuiranno alle spese del matrimonio (futuri sposi e genitori) si siedano a tavolino per capire quali sono i costi potenziali che si dovranno sostenere e quali sono le effettive possibilità economiche di ognuno: in questo modo riuscirete a definire il vostro budget.

Noemi Bellante Wedding Planner

 

A questo punto dovrete decidere come ripartirlo e cioè su cosa volete spendere di più e in cosa meno: provate a dare un voto da 1 a 10 ad ogni categoria di fornitore per capire a cosa volete dare priorità. Partendo da questo, contattate i fornitori che più vi piacciono per ricevere i primi preventivi. Il consiglio è sempre quello di chiederne due o tre per ogni categoria di fornitore così da poterli confrontare tra loro assicurandovi di rivolgervi a veri professionisti del settore del wedding. Se con i preventivi in mano vi rendete conto che state superando il vostro budget, avete due alternative:

  • valutare l’idea di ridurre il numero di invitati,
  • cercare fornitori più economici

Ma ricordatevi di non preferire il risparmio alla qualità se non volete brutte sorprese che potrebbero rovinare il vostro tanto desiderato matrimonio!

Vorreste pianificare il budget delle vostre nozze con l’aiuto di una wedding planner? Richiedete una consulenza gratuita a Noemi Bellante.

Torna The Love Affair: dal 19 al 20 ottobre alla Fabbrica Orobia di Milano!

The Love Affair è l’evento dedicato alle coppie che detta le tendenze del matrimonio in Italia. È la vetrina ideale che raggruppa le realtà innovative e di talento del settore: un vero e proprio show dove ogni anno si respira un’atmosfera unica. 

Le porte si aprono in anteprima alla stampa venerdì 18 ottobre con una press preview ed un’esclusiva cena di gala.

Per l’edizione 2019 sono ben 88 gli espositori che, attraverso allestimenti ricercati ed originali, creano l’ispirazione giusta per fare della tua storia d’amore una magia.

The_love_affair_2019_1

The Love Affair: il moodboard 2019 è un ritorno alle origini e ai colori neutri della natura!

The Love Affair nasce nel 2014 da una collaborazione lavorativa tra Il Profumo dei Fiori e Le Jour du Oui. Insieme hanno dato vita ad un nuovo format in cui i talenti creativi della wedding industry italiana si potessero riunire e mostrare la loro qualita’. 

Due i punti fondamentali per la realizzazione di questo happening:

1. scouting e selezione dei fornitori.

2. una moodboard stilistica da rispettare.

Il concept di The Love Affair segue una moodboard prestabilita che detta ogni anno le tendenze di tutto l’evento.

L’essenzialità, il minimalismo, le linee pulite, il ritorno alla natura e alle origini, il richiamo della terra e delle materie prime sono gli spunti per questa edizione. La palette colori è quella dei toni neutri, della terra bruciata e della sabbia che prendono vita su materiali, tessuti organici e naturali.

The_love_affair_2019_2_moodboard

I workshop in programma!

Sono ben due i workshop in programma a The Love Affair 2019 “Table Manners by Elisa Motterle” e “Atelier Paper Clay Morena Massera”.

Con il primo vengono approfonditi tutti gli aspetti del galateo della tavola, coinvolgendo le partecipanti in prove pratiche e divertenti quiz per passare subito dalla teoria alla pratica.
Dall’uso delle posate alla decorazione della tavola, passando per la disposizione dei posti e l’interazione con il personale di servizio, questo workshop analizza nel dettaglio tutti gli aspetti del saper vivere legati al piacere della convivialità.

Il secondo invece, è dedicato alla creazione di un pensiero per gli invitati – una ciottola in paper clay – fatto a mano, come una volta. 

The_love_affair_2019

POTETE TROVARE TUTTE LE INFORMAZIONI E I BIGLIETTI PER PARTECIPARE A THE LOVE AFFAIR 2019 SUL SITO UFFICIALE!

Sponsor Ufficiali

ORGANIZZATORI: TABLESET LUXURY RENTALS, LE JOUR DU OUI, IL PROFUMO DEI FIORI

SPONSOR TECNICI: CUTANDPASTE-LAB, SMAC RENT, ANONIMA IMPRESSORI, TOSCOLANO 1381, IL BACCELLO DI VANIGLIA, GLORIA SOVERINI PHOTOGRAPHY

SPONSOR COCKTAIL: L’OSTE GENTILUOMO, LE BON TON BANQUETING, SCOTTI RICEVIMENTI, MIMI CATERING, BARMAN EVENTI.

SPONSOR DINNER: SCOTTI RICEVIMENTI, LUXURY WHITE, GROWN ALCHEMIST, YVAT & KLERB, CROVAL, DESAFINADO MUSIC PLANNER.