Al via domani alla seconda edizione di Wedding Industry Meeting

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Oltre 200 partecipanti confermati a Wedding Industry Meeting.  Annunciati anche i relatori che domani parleranno dei trend del mercato a Villa Corsini a Mezzomonte.


Sono oltre 1400 gli appuntamenti già programmati dai 200 buyer e seller che hanno scelto di partecipare a Wedding Industry Meeting, la seconda edizione dell’evento toscano che si sta facendo strada tra le più importanti iniziative europee B2B nell’industria dei matrimoni. WIM 2019, ideato da Tommaso Corsini, fondatore/general manager di Corsini.Events Group, ha l’obbiettivo di raggruppare in un unico collettore il mercato frammentato degli eventi privati e dei matrimoni.

La divisione wedding del Destination Florence CVB, Tuscany for Weddings, è Host Destination Partner dell’evento, ed ha supportato WIM anche nella gestione del programma di matchmaking. Proprio in questi giorni sono in fase di definizione le agende dei B2B programmati tra wedding planner nazionali e operatori del territorio.

Seconda edizione wedding industry meeting

I due panel discussion della giornata con le wedding planner ed i media

L’evento made in Tuscany ha definito due panel discussion, durante i quali saranno coinvolti alcuni dei decision maker del mercato dei matrimoni. La prima vedrà l’intervento di wedding planner nazionali del calibro di Giorgia Fantin Borghi, Wedding Planner & Event Producer, Table Stylist & Bon Ton Specialist, Elisa Mocci, Wedding Designer and Planner, Valentina Moneglia, Owner di Blanc Ricevimenti, Alessia Santa, CEO di White Emotion, Roberta Torresan, Luxury Destination Wedding Planner, le quali sveleranno i trend del mercato e i segreti del loro posizionamento nella Wedding Industry, con uno sguardo rivolto ai destination wedding.

Sono invece felice e onorata di partecipare come speakers al secondo panel che sarà dedicato ai media di settore e dove interverranno i maggiori esponenti come: Giuliana Parabiago, Progetti speciali di Elle Spose, Paola Pizzo Direttrice di Sposi Magazine, Francesca Ragone, Lookmaker di Beyouty, Simona Spinola di Marketing & PR Manager di Zank you Weddings, Matteo Tosi, Fashion Blogger & Digital Strategist di Weddingfashionblog.com.

Seconda edizione wedding industry meeting

A supporto della seconda edizione di Wedding Industry Meeting anche le istituzioni locali

Per questa edizione è stato importante il supporto delle istituzioni locali, che sono intervenute anche alla conferenza stampa dell’evento, come la Camera di Commercio di Firenze, il Comune di Firenze, Toscana Aeroporti, Toscana Promozione Turistica e la Regione Toscana. Così commenta Stefano Ciuoffo, Assessore alle attività produttive, al credito e al turismo

«Insieme a Toscana Promozione Turistica e al Destination Florence CVB stiamo già da un po’ di tempo portando avanti un lavoro di squadra su questo segmento ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La Toscana parte leggermente avvantaggiata rispetto ad altre destinazioni nazionali, grazie ad una ricchezza e varietà di location da sempre molto ricercate. A questo però deve accompagnarsi una vera e propria struttura che sia in grado di provvedere a tutte le esigenze racchiuse nell’organizzazione di un matrimonio. Il Wedding Industry Meeting si sta ritagliando uno spazio sempre più importante specialmente per promuovere e valorizzare la Toscana sul mercato nazionale ed internazionale».

Per questa edizione è stato notevole il supporto da parte delle Istituzioni locali come Camera di Commercio di Firenze, Comune di Firenze, Toscana Aeroporti, Toscana Promozione Turistica e Regione Toscana che, in occasione della conferenza pomeridiana alle ore 17:00, faranno il loro intervento.

Seconda edizione wedding industry meeting

A WIM verranno presentati due importanti ricerche: Destination Weddings in Italy e Termometro Digitale

“Destination Weddings in Italy”, commissionata da Convention Bureau Italia al Centro Studi Turistici di Firenze, è una delle due ricerche di mercato che saranno presentate all’evento assieme al focus sulla Toscana, riconfermata ancora una volta la regione leader del mercato (30,9%), con un volume di affari di oltre 160 milioni di euro.

WIM è anche formazione, per questa ragione sarà presentato in esclusiva il “Termometro digitale”, un recente studio di web analytics condotto da Sinerbit, digital partner di WIM, che ha posto la regione Toscana al centro del mercato del destination wedding a livello mondiale: sono più di 250 mila le ricerche annuali globali su Google, con più di 110 mila hashtag utilizzati su Instragram.

Lascia un commento