L’ANNO DEL CANE DA IL BENVENUTO ALLA 4° EDIZIONE DEL CORSO “WEDDING TRAVEL COORDINATOR CHINA SPECIALIST”

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Venerdì 16 febbraio il Capodanno Cinese ha salutato l’anno del Gallo e ha dato il benvenuto a quello del Cane. Proprio in cocomitanza di questa ricorrenza, a Milano è partita la 4° edizione del  Corso “Wedding Travel Coordinator China Specialist”.

Una nuova figura quella del Wedding Travel Coordinator, che, come racconta l’ideatrice Bianca Trusani – operatore turistico specializzata in Destination Wedding-nasce da un bisogno del mercato. Il WTC infatti appare nel mondo wedding come una vera e propria accoglienza dedicata agli sposi stranieri che vengono a coronare il proprio sogno d’amore in Italia, ma che prima di tutto sono turisti e hanno bisogno di essere accolti come tali.

Per questo Bianca in collaborazione con l’esperta in lingua e cultura cinese, organizzatrice di eventi e di matrimoni, Veronica Tesciotti Amati e ad altri prestigiosi partners ha dato vita a questa nuova edizione milanese del corso.

Grazie al contributo di Nataly Olmetti, la bravissima destination wedding planner nonché docente del corso, la location da sogno che ospiterà il project work sarà il prestigiosissimo Hotel Château Monfort. Importante sruttura milanese certificata per il turismo cinese. All’interno delle sue sale fiabesche verrà simulato un matrimonio di destination wedding. Lo shooting fotogratifico diretto da Nataly e firmato da Gabriele Basilico, vedrà protagonista l’abito di Simone Marulli, il make-up Elisa Bonandini e le composizioni del flower designer Riccardo Barattia.

Il corso di Wedding Travel Coordinator, di altissima specializzazione per il mercato cinese, prevede tre giorni di full immersion, in cui si affronteranno i temi dell’accoglienza turistica e matrimoniale per il mercato cinese. Il progetto è partecipato dalla Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina e sostenuto dalla IWPA (International Wedding Planner Association), associazione mondiale per il wedding tourism, e dai suoi rappresentanti cinesi. L’edizione è inoltre patrocinata dalla Fondazione Italia Cina e Buy Wedding in Italy.

Con la crescente domanda del destination wedding in Italia, oltre alle nuove e positive opportunità lavorative per gli addetti del settore del matrimonio, del turismo e in generale per chi ha una conoscenza approfondita di una o più lingue straniere, diviene fondamentale la figura professionale del WTC.

Non a caso, il Wedding Travel Coordinator ha in sé la professionalità turistica e le capacità proprie di un organizzatore di matrimoni, di un interprete, ma soprattutto quelle di un mediatore culturale. Non organizza l’evento, quindi non è un wedding planner, né un agente di viaggio o un tour operator; è la parte esecutiva, colui che accoglie i turisti matrimoniali e li accompagna nel loro soggiorno in Italia. Una figura chiave, perché ha la responsabilità di eseguire il lavoro progettato da professionisti e imprenditori che rappresentano la filiera lunga della wedding industry.

Le aziende che si rivolgono al WTC possono trarre davvero moltissimi vantaggi. Possono contare su un alto livello del servizio di accoglienza e di assistenza per sposi e invitati; concentrandosi così solo ed  esclusivamente sulla gestione dei clienti e sulla progettazione dell’evento; ma soprattutto possono disporre di una risorsa qualificata e operativa che parli la lingua dei clienti.

“Dopo il successo delle due precedenti edizioni romane, il corso di formazione per diventare Wedding Travel Coordinator China Specialist arriva a Milano. Tante le richieste ricevute lo scorso anno per organizzare questo corso in una città dallo spirito internazionale e che raduna i sinologi delle più importanti università in cui si studia cinese (prima fra tutte la Ca’ Foscari di Venezia) -dichiara Veronica Tasciotti Amati. Inoltre Milano è la sede della Fondazione Italia Cina, di cui siamo soci, nostro partner fondamentale in questo importante e ambizioso progetto”

 

Alessandra Campagnola

Lascia un commento