Wedding Industry Meeting 2019: il racconto e le novità della prossima edizione

Wedding Industry Meeting 2019, l’evento toscano che punta sul territorio e racconta l’offerta B2B del destination wedding, raddoppia le presenze e annuncia la grande novità per l’edizione 2020: WIM diventa internazionale!


Un evento unico, innovativo, una vera eccellenza regionale, tutto questo è Wedding Industry Meeting, una delle iniziative B2B più importanti per l’industria dei matrimoni toscana. A fare da cornice alla seconda edizione, la meravigliosa Villa Corsini a Mezzomonte, Firenze.

Anche nel 2018 la Toscana si conferma leader del mercato nazionale con una quota pari al 30.9% e con un volume di affari di oltre 160 milioni di euro – dati ricerca aggiornata al 2018 del Centro Studi Turistici di Firenze. Inoltre, parallelamente cresce sempre di più l’interesse verso altre destinazioni, come la Campania, la Puglia, la Lombardia e il Veneto. Per questa ragione, con l’intento di raggruppare in un unico collettore il mercato frammentato degli eventi privati e dei matrimoni, è andato in scena anche quest’anno Wedding Industry Meeting.

  • Wedding industry meeting 2019
  • Wedding industry meeting 2019
  • Wedding industry meeting 2019
  • Wedding industry meeting 2019

Wedding Industry Meeting 2019: la seconda edizione raddoppia le presenze

La seconda edizione di Wedding Industry Meeting ha visto la presenza di oltre 200 partecipanti con più di 1500 appuntamenti programmati, raddoppiando così i numeri rispetto alla prima edizione.

Infatti, anche per questa edizione Tuscany for Weddings, Host Destination Partner dell’evento, ha supportato WIM nella gestione del programma di matchmaking, definendo le agende dei B2B programmati tra wedding planner nazionali e operatori del territorio.

Carlotta Ferrari, Direttrice di Destination Florence CVB, ribadisce l’importanza di investimento nel mercato del wedding e afferma che «La wedding industry è un canale importante per far conoscere il territorio toscano anche nell’ ottica di promuovere zone meno battute dai flussi turistici. Siamo davvero orgogliosi della rapida crescita di WIM» prosegue la Direttrice «e siamo certi che l’evento saprà rispondere anche alla domanda internazionale».

Wedding industry meeting 2019

Passione Wedding Event media partner ufficiale di WIM19

All’evento dedicato al destination wedding toscano ho avuto l’onere e l’onore di partecipare come media partner con il mio blog e come relatore durante il secondo panel disccusion – il primo delle wedding planner – dedicato alla comunicazione digital e non solo, accanto ai maggiori esponenti della stampa di settore come: Paola Pizzo – Direttrice di Sposi Magazine, Simona Spinola di Zankyou, Francesca Ragone Lookmaker di Beyouty, Giuliana Parabiago di Elle Spose e Matteo Tosi di Weddingfashionblog.com.

Ci siamo confrontati su come al giorno d’oggi è bene raccontare e lanciare questo importante mercato regionale, ma soprattutto con quali strumenti. Un tema giovane e attuale che ha visto d’accordo tutti i relatori su un punto bene preciso: la comunicazione integrata.

  • Wedding industry meeting 2019
  • Wedding industry meeting 2019
  • Wedding industry meeting 2019
  • Wedding industry meeting 2019

Wedding Industry Meeting torna nel 2020 e diventa internazionale!

Durante la giornata del 20 marzo è stata annunciata anche la terza edizione di Wedding Industy Meeting che prevedrà il coinvolgimento di buyer interazionali.

Tommaso Corsini, co-fondatore e general manager di Corsini.Events Group, è l’ideatore di WIM ed ha così commentato questa seconda edizione:

«Wedding Industry Meeting è l’evento della Toscana, che racconta l’offerta del territorio in chiave B2B. In un solo anno WIM è cresciuto molto e già alcuni wedding planner esteri hanno manifestato l’interesse verso il workshop. Abbiamo così deciso, grazie al supporto di Tuscany for Weddings, la divisione dedicata ai matrimoni del Destination Florence CVB, di aprirci alla domanda internazionale in occasione della terza edizione dell’evento, in programma per il 18 marzo 2020».

Wedding industry meeting 2019

WIM 2019: presentato in anteprima il Termometro Digitale di Sinebirt

Inoltre, in occasione della conferenza pomeridiana di WIM, è stato presentato in anteprima il Termometro Digitale un nuovo studio di web analytics condotto da Sinerbit, digital partner di WIM, che ha posto la regione Toscana al centro del mercato del destination wedding a livello mondiale: sono più di 250 mila le ricerche annuali globali su Google, con più di 110 mila hashtag utilizzati su Instragram.

Partendo quindi dall’analisi di oltre 3000 query di ricerca in riferimento ai competitor territoriali italiani (Costiera Amalfitana, Lago di Como, Venezia, Sicilia, ecc.) e a quelli stranieri (Francia, Grecia, Maldive, Canarie, ecc.), è stata presentata una proposta di comunicazione univoca per tutti i professionisti che operano nel settore del destination wedding in Toscana.

VISITA IL SITO DI WEDDING INDUSTRY MEETING!

Cereria di Giorgio: le candele Made in Italy che hanno illuminato il mio compleanno in pink!

Quest’anno ad abbellire la tavola per il mio compleanno total pink ci ha pensato Cereria di Giorgio con le sue candele italiane dal 1908 della linea Ho.re.ca. Vi racconto tutti i dettagli!


CERERIA DI GIORGIO

Amo organizzare e curare personalmente i festeggiamenti per il giorno del mio compleanno, ogni volta mi piace creare qualcosa di diverso e speciale. Quest’anno avevo voglia di spegnere le candeline in compagnia degli amici più intimi, godendo in semplicità della tranquillità della mia casa.

Chi mi conosce bene sa che se fosse per me il mondo dovrebbe essere tutto rosa e a forma di cuore. Per dar vita a questa mia visione romantica non potevo che scegliere un fil rouge di colore differente. Dal mio look dai dettagli pink alla mis en place fino ai miei fiori preferiti, i tulipani. Ma a dare il vero tocco di stile ci hanno pensato le bellissime candele di Cereria di Giorgio. Dalle classiche bianche all’arcobaleno rosa dalle nuance bebè, fucsia, cipria e lilla della linea Risthò fino alla candela profumata in bicchiere Victoria ai Fiori di Cotone.

cereria di giorgio

La linea Ho.re.ca delle candele Cereria di Giorgio

È la linea pensata per tutti i professionisti dei settori hotellerie, ristorazione, catering, allestimento eventi e matrimoni. La prestigiosa collezione Ho.re.ca ., come tutte le candele di Cereria di Giorgio, hanno una storia antichissima, vengono infatti prodotte in provincia di Roma dal 1908.

Tutte le linee sono realizzate con materie prime scelte, come la paraffina senza benzene, per garantire la migliore resa delle candele e per durare a lungo.  Numerose le loro peculiarità:

  • sono tutte Made in Italy,
  • sono prodotte per non colare ma bruciare al loro interno,
  • hanno gli stoppini in  puro cotone privi di piombi,
  • non generano fumi nocivi.

Una vera eccellenza italiana che permette agli operatori di settore di scegliere tra varietà differenti di colori, forme e dimensioni per dar vita ad eventi, allestimenti e matrimoni da sogno.

  • CERERIA DI GIORGIO

PER SCOPRIRE DI PIÙ SULLE DIVERSE LINEE DI CANDELE CERERIA DI GIORGIO POTETE VISITARE IL LORO SITO

Al via domani alla seconda edizione di Wedding Industry Meeting

Oltre 200 partecipanti confermati a Wedding Industry Meeting.  Annunciati anche i relatori che domani parleranno dei trend del mercato a Villa Corsini a Mezzomonte.


Sono oltre 1400 gli appuntamenti già programmati dai 200 buyer e seller che hanno scelto di partecipare a Wedding Industry Meeting, la seconda edizione dell’evento toscano che si sta facendo strada tra le più importanti iniziative europee B2B nell’industria dei matrimoni. WIM 2019, ideato da Tommaso Corsini, fondatore/general manager di Corsini.Events Group, ha l’obbiettivo di raggruppare in un unico collettore il mercato frammentato degli eventi privati e dei matrimoni.

La divisione wedding del Destination Florence CVB, Tuscany for Weddings, è Host Destination Partner dell’evento, ed ha supportato WIM anche nella gestione del programma di matchmaking. Proprio in questi giorni sono in fase di definizione le agende dei B2B programmati tra wedding planner nazionali e operatori del territorio.

Seconda edizione wedding industry meeting

I due panel discussion della giornata con le wedding planner ed i media

L’evento made in Tuscany ha definito due panel discussion, durante i quali saranno coinvolti alcuni dei decision maker del mercato dei matrimoni. La prima vedrà l’intervento di wedding planner nazionali del calibro di Giorgia Fantin Borghi, Wedding Planner & Event Producer, Table Stylist & Bon Ton Specialist, Elisa Mocci, Wedding Designer and Planner, Valentina Moneglia, Owner di Blanc Ricevimenti, Alessia Santa, CEO di White Emotion, Roberta Torresan, Luxury Destination Wedding Planner, le quali sveleranno i trend del mercato e i segreti del loro posizionamento nella Wedding Industry, con uno sguardo rivolto ai destination wedding.

Sono invece felice e onorata di partecipare come speakers al secondo panel che sarà dedicato ai media di settore e dove interverranno i maggiori esponenti come: Giuliana Parabiago, Progetti speciali di Elle Spose, Paola Pizzo Direttrice di Sposi Magazine, Francesca Ragone, Lookmaker di Beyouty, Simona Spinola di Marketing & PR Manager di Zank you Weddings, Matteo Tosi, Fashion Blogger & Digital Strategist di Weddingfashionblog.com.

Seconda edizione wedding industry meeting

A supporto della seconda edizione di Wedding Industry Meeting anche le istituzioni locali

Per questa edizione è stato importante il supporto delle istituzioni locali, che sono intervenute anche alla conferenza stampa dell’evento, come la Camera di Commercio di Firenze, il Comune di Firenze, Toscana Aeroporti, Toscana Promozione Turistica e la Regione Toscana. Così commenta Stefano Ciuoffo, Assessore alle attività produttive, al credito e al turismo

«Insieme a Toscana Promozione Turistica e al Destination Florence CVB stiamo già da un po’ di tempo portando avanti un lavoro di squadra su questo segmento ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La Toscana parte leggermente avvantaggiata rispetto ad altre destinazioni nazionali, grazie ad una ricchezza e varietà di location da sempre molto ricercate. A questo però deve accompagnarsi una vera e propria struttura che sia in grado di provvedere a tutte le esigenze racchiuse nell’organizzazione di un matrimonio. Il Wedding Industry Meeting si sta ritagliando uno spazio sempre più importante specialmente per promuovere e valorizzare la Toscana sul mercato nazionale ed internazionale».

Per questa edizione è stato notevole il supporto da parte delle Istituzioni locali come Camera di Commercio di Firenze, Comune di Firenze, Toscana Aeroporti, Toscana Promozione Turistica e Regione Toscana che, in occasione della conferenza pomeridiana alle ore 17:00, faranno il loro intervento.

Seconda edizione wedding industry meeting

A WIM verranno presentati due importanti ricerche: Destination Weddings in Italy e Termometro Digitale

“Destination Weddings in Italy”, commissionata da Convention Bureau Italia al Centro Studi Turistici di Firenze, è una delle due ricerche di mercato che saranno presentate all’evento assieme al focus sulla Toscana, riconfermata ancora una volta la regione leader del mercato (30,9%), con un volume di affari di oltre 160 milioni di euro.

WIM è anche formazione, per questa ragione sarà presentato in esclusiva il “Termometro digitale”, un recente studio di web analytics condotto da Sinerbit, digital partner di WIM, che ha posto la regione Toscana al centro del mercato del destination wedding a livello mondiale: sono più di 250 mila le ricerche annuali globali su Google, con più di 110 mila hashtag utilizzati su Instragram.

Il wedding planner Enzo Miccio firma l’unione civile di Eva Grimaldi e Imma Battaglia

L’unione civile di Eva Grimaldi e Imma Battaglia sarà organizzata dal wedding planner italiano Enzo Miccio. Poche le informazioni trapelate sinora, unica certezza la data, prevista per maggio. 


unione civile di Eva Grimaldi e Imma Battaglia

Il wedding planner più famoso d’Italia, Enzo Miccio, dopo il matrimonio Bossari-Lagerbäck, è pronto per realizzare un altro sogno d’amore, quello dell’attrice Eva Grimaldi e Imma Battaglia. Uno scatto rubato lo scorso autunno che immortalava la coppia con l’organizzatore di eventi e matrimoni aveva fatto pensare ad una possibile unione.

Enzo Miccio, il wedding planner più noto della televisione italiana, dopo il vip wedding dello scorso anno, sembra esser pronto ad accompagnare le due prossime future spose verso l’unione civile più clamorosa di sempre. Per la prima volta in Italia infatti, due donne note al pubblico, ognuna per la propria vicenda personale e lavorativa – attrice Eva e storica attivista del movimento LGBT italiano Imma – convoleranno a giuste nozze dopo una storia d’amore lunga più di otto anni.

unione civile di Eva Grimaldi e Imma Battaglia

L’unione civile di Eva Grimaldi e Imma Battaglia sarà social: già scelti gli hashtag

Un’unione quella della coppia Grimaldi-Battaglia, che si svolgerà a Maggio 2019 in un luogo ancora non definito dall’entourage, ma che quasi certamente sarà a Roma, dove la coppia convive da anni. L’unione tra le due, accompagnata dai due hashtag scelti dalla coppia ( #EvaImmaWeddingDay e #LePromesseSpose ), era già stata annunciata lo scorso giugno 2018, ma la storia d’amore fu resa nota da una trasognante Eva durante l’Isola dei Famosi 2017.

Per ora non trapelano informazioni, se non quella che vede il wedding designer impegnato nell’organizzazione di quello che si preannuncia un grande evento. Top secret restano la data, il tema e la location, ma Enzo Miccio, abituato ai matrimoni sotto i riflettori, ha in mente già qualcosa.

unione civile di Eva Grimaldi e Imma Battaglia

“Sarà un matrimonio che parlerà di Eva e di Imma, del loro amore, del loro percorso come coppia e delle loro passioni. Un vero e proprio inno alla semplicità e all’amore, senza mai dimenticare l’anima militante di questo sentimento”, conclude Miccio.

Wedding Industry Meeting: il 20 marzo a Firenze la seconda edizione!

Il 20 marzo a Villa Corsini a Mezzomonte torna Wedding Industry Meeting, la seconda edizione dell’evento wedding della Toscana. L’importante appuntamento dedicato ai professionisti del territorio che operano nella regione.


Wedding Industry Meeting

Con la sua cultura, i suoi panorami mozzafiato e la varietà di location ricche di storia, la Toscana anche per il 2018 si conferma la meta preferita dagli stranieri per i loro destination wedding. Ma non solo, la regione è leader del mercato nazionale con una quota pari al 30.9% e con un volume di affari di oltre 160 milioni di euro.

Per questo, dopo il grande successo dello scorso anno che ha visto partecipi circa 250 operatori di settore e definito oltre 400 B2B programmati tra wedding planner nazionali e supplier toscani, Wedding Industry Meeting torna per la sua seconda e ricca edizione. L’evento made in Tuscany avrà luogo il 20 marzo presso Villa Corsini a Mezzomonte, Firenze e prevede una durata giornaliera di appuntamenti pianificati, pannel discussion e conferenze formative.

«Il nostro obiettivo è quello di raggruppare in un unico collettore il mercato frammentato degli eventi privati e dei matrimoni. WIM si propone come l’evento della Toscana, che racconta l’offerta del territorio ai migliori wedding planner nazionali. È fondamentale quindi fare un punto della situazione annuale, che ci permetterà di comprendere con più facilità l’andamento economico ma soprattutto i trend che caratterizzano questo settore». Afferma Tommaso Corsini, ideatore dell’evento e fondatore/general manager di Corsini.Events Group.

Wedding Industry Meeting

Wedding Industry Meeting 

Saranno tantissimi i wedding planner che presenzieranno all’evento, come anche i seller, molti dei quali sono soci e partner del Destination Florence Convention and Visitors Bureau che, per il secondo anno consecutivo, con la divisione Tuscany for Weddings sarà Host Destination Partner dell’evento.

«Il mercato del destination wedding è sempre più importante per la nostra destinazione perché legato ad un turismo di qualità, infatti nel 2018 sono state 546 mila le presenze turistiche generate dal segmento, individuate anche in periodi estranei al turismo di massa» afferma Carlotta Ferrari, Direttrice di Destination Florence CVB.

Wedding Industry Meeting

WIM e l’importanza del settore Wedding per il territorio toscano

Per questa edizione importantissimo è stato il supporto delle istituzioni locali come: la Camera di Commercio di Firenze, il Comune di Firenze, Toscana Aeroporti, Toscana Promozione Turistica e la Regione Toscana.

Wedding Industry Meeting

«Insieme a Toscana Promozione Turistica e al Destination Florence CVB stiamo già da un po’ di tempo portando avanti un lavoro di squadra su questo segmento ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La Toscana parte leggermente avvantaggiata rispetto ad altre destinazioni nazionali, grazie ad una ricchezza e varietà di location da sempre molto ricercate. A questo però deve accompagnarsi una vera e propria struttura che sia in grado di provvedere a tutte le esigenze racchiuse nell’organizzazione di un matrimonio. Il Wedding Industry Meeting si sta ritagliando uno spazio sempre più importante specialmente per promuovere e valorizzare la Toscana sul mercato nazionale ed internazionale». commenta Stefano Ciuoffo, Assessore alle attività produttive, al credito e al turismo

Nel 2018 la bellissima città di Firenze è stata scelta come destinazione per i matrimoni dal 14% del totale registrato in regione e l’intento è quello di lavorare su questo tema anche per gli altri comuni dell’ambito come afferma l’assessore al Turismo del Comune di Firenze, Cecilia Del Re: << stiamo lavorando congiuntamente anche con gli altri 17 comuni dell’ambito turistico fiorentino sul tema del Wedding come mezzo per delocalizzare i flussi turistici e far conoscere il territorio metropolitano.>> e conclude <<L’industria del Wedding è un canale importante per far conoscere il territorio toscano.>>.

WIM è anche formazione!

In occasione dell’evento del 20 marzo, interessante sarà l’intervento pomeridiano del Centro Studi Turistici, che ha deciso anche per questa edizione di sostenere WIM, presentando l’upgrade della ricerca Destination Weddings in Tuscany 2018.

WIM è anche formazione, infatti in occasione della conferenza pomeridiana sarà presentato in anteprima un nuovo studio di web analytics condotto da Sinerbit, digital partner di WIM, che ha posto la regione Toscana al centro del mercato del destination wedding a livello mondiale: sono più di 250 mila le ricerche annuali globali su Google, con più di 110 mila hashtag utilizzati su Instragram.

Partendo quindi dall’analisi di oltre 3000 query di ricerca in riferimento ai competitor territoriali italiani (Costiera Amalfitana, Lago di Como, Venezia, Sicilia, ecc.) e a quelli stranieri (Francia, Grecia, Maldive, Canarie, ecc.), verrà presentata una proposta di comunicazione univoca per tutti i professionisti che operano nel settore del destination wedding in Toscana.

SCOPRI I RELATORI E GUARDA IL VIDEO DELLA PRIMA EDIZIONE DI WEDDING INDUSTRY MEETING

 

Media Partner
Beyouty – As you are, Passione Wedding & Event, Sposi Magazine, Weddingfashionblog.com, Zankyou Weddings.

Hotel Partner
Carattere Toscano, Hotel Savoy, Leone Blu Dimora D’epoca Ricasoli, NH Collection Firenze Porta Rossa.

Sponsor
Alberto Sarrantonio Photographer, Alma Project 24/7, Az Noleggi, Floral Design – Simone Bertini, Galateo Ricevimenti, Idea Toscana, Obicà, Paolo Penko, Pellici & Meschi, Studio Fotografico Righi, Savio Firmino, TAF – Tipografia, The Wedding Letters, Tuscany Highlights, Villa Corsini a Mezzomonte.

Masterclass Kevin Lee e Jules Bower: dal 18 al 20 marzo a Villa Valentini Bonaparte

Dal 18 al 20 marzo l’Umbria accoglie per la prima volta l’esclusiva masterclass di Kevin Lee e Jules Bower dedicata agli organizzatori di eventi e fotografi professionisti.


Villa Valentina Bonaparte, nel comune di Castiglione del Lago e di proprietà di Preludio Group, sarà la meravigliosa cornice della prima masterclass italiana del designer Kevin Lee e del fotografo Jules Bower.

 

masterclass kevin lee e jules bower

L’iniziativa è curata da Daniela Corti, titolare di “Madreperla Wedding & Event Planning“, che si occupa di organizzazione di eventi privati ed aziendali. Daniela Corti è anche creatrice di “The Italian Wedding Stars“, evento nazionale che premia i fornitori del settore matrimoni in tutta Italia, a cui ha preso parte anche la Regione Umbria in occasione della prima edizione tenutasi a Milano dove ha presentato il progetto “Love me in Umbria”, un libro dedicato a far conoscere in Italia e all’estero le strutture ricettive dell’Umbria e i servizi correlati.

masterclass kevin lee e jules bower

Kevin Lee e Jules Bower: la masterclass del designer e del fotografo di fama internazionale arriva in Italia

Kevin Lee, designer di eventi come gli Oscar di Hollywood e matrimoni di divi di Hollywood come Quentin Tarantino, Kim Kardashian, Jennifer Aniston, Drew Barrymore e molti altri.

masterclass kevin lee e jules bower

 

Jules Bower, invece, è un fotografo di fama internazionale specializzato nel settore dei matrimoni. I suoi clienti includono celebrità come il calciatore Silvan Widmer, l’attrice e cantante Karen Mok, Vittoria Ferragamo nipote di Salvatore Ferragamo, la stella di Broadway Kevin Worley, il regista Eric Steven Stahl, la presentatrice della BBC Victoria Fritz e il guru del design di Los Angeles Mary Ta, per citarne alcuni.

masterclass kevin lee e jules bower
Per questo nuovo evento a Castiglione del Lago, l’organizzatrice si è avvalsa della collaborazione dell’Università Californiana – che si occupa anche di formare organizzatori di matrimoni “Lovegevity” – con il privilegio di poter creare la prima Masterclass di Kevin Lee in Italia.

A chi si rivolge la masterclass?

Questo insieme di lezioni è rivolto a tutti colori che vogliono imparare ad organizzare eventi di alto livello sia dal punto di vista tecnico/organizzativo che dal punto di vista creativo. I partecipanti saranno organizzatori e designer di eventi che verranno da tutto il mondo e anche dall’Italia. In abbinamento a questa attività ci sarà anche una Masterclass di fotografia, tenuta da Jules Bower, alla quale parteciperanno fotografi professionisti sia italiani sia stranieri.

Le due classi collaboreranno per creare un servizio fotografico di un matrimonio di lusso che ha lo scopo di dare visibilità a tutti i partecipanti al corso ed a tutti i fornitori e che verrà pubblicato sui blog dei vari media partner e magazine Internazionali nonché su tutti i canali social dei partecipanti e degli organizzatori.

Umbria, meta di destination wedding

Alla tre giorni saranno presenti anche alcune aziende umbre che dimostreranno di saper offrire servizi di alto livello per i matrimoni di stranieri in regione. Per loro questa sarà sicuramente un’ottima occasione per farsi conoscere.

L’evento si aprirà con una cena di benvenuto offerta da Preludio Group riservata ai partecipanti e si chiuderà con un’evento di Gala, aperto a tutti coloro che abbiano interesse in questo settore. (Per maggiori informazioni scrivere a : madreperlaevent@gmail.com)

Media Partner dell’evento saranno i blog e magazines nazionali ed internazionali : Zankyou, Strictly Weddings, Perfect Wedding Magazine, Passione Wedding & Event, Glittery Bride, The K Magazine, Chic and Stylish Weddings, Epic Luxury Weddings & Events.

Meet Up di Roberta Torresan: Parigi la prima tappa estera!

Parigi, la città dell’amore, ha accolto la wedding planner Roberta Torresan ed il suo Meet Up del gruppo Wedding Planner Pro. La prima community italiana dedicata a chi desidera diventare wedding planner o per chi vuole far tesoro di preziosi consigli!


Roberta Torresan, ad oggi tra le wedding planner italiane più influenti e più richieste per il destination wedding in Italia e non solo, oltre alla sua bravura nella realizzazione di matrimoni da sogno, ha creato qualcosa di davvero innovativo per il settore: Wedding Planner Pro. La prima community dedicata agli organizzatori – professionisti – di matrimoni.

Meet Up di Roberta Torresan

Roberta per il suo numeroso e attivissimo gruppo virtuale che conta più di 3000 membri su Facebook, ha organizzato diversi Meet Up – incontri – in Italia ed il primissimo all’estero, nella suggestiva e romantica Parigi.

Meet Up di Roberta Torresan

Meet Up di Roberta Torresan: per la prima volta vola all’estero!

La città parigina ha accolto Roberta ed alcune delle wedding planner del gruppo per scoprire i luoghi culturali più importanti della capitale francese, le differenti tradizioni e le tendenze del momento grazie a Maison et Objet, la fiera d’importanza internazionale del design, arredamento e lifestyle.

Il Meet Up de Paris è stato un vero e proprio viaggio di due giorni dove confronto e crescita personale sono stati i punti cardini. Infatti, con il suo gruppo, Roberta cerca d’infondere l’importanza della condivisione e della collaborazione anche tra colleghi.

Meet Up di Roberta Torresan

Il racconto Social del Meet Up di Parigi

Il weekend dedicato ai membri di Wedding Planner Pro non poteva che essere raccontato via social dalla stessa Roberta Torresan e dalle ragazze presenti. Una narrazione completa, spontanea e genuina, dai momenti di svago a quelli più culturali tra stories e foto instagrammabili davanti al Louvre, alla Tour Eiffel o alle prelibatezze culinarie della cucina francesce.

Mese dopo mese, Meet Up dopo Meet Up, il gruppo Facebook è diventato il punto di riferimento per le/i wedding planner italiani. Grazie alla generosità di Roberta, alla sua esperienza e avvalendosi del contributo di molti professionisti del settore, la community Wedding Planner Pro ad oggi dispensa importanti ma soprattutto utilissimi consigli per gli organizzatori di matrimoni.

  • Meet Up di Roberta Torresan
  • Meet Up di Roberta Torresan
  • Meet Up di Roberta Torresan

Rivivi l’emozione del 1° Meet Up nazionale di Roberta Torresan o scopri di più sul suo sito!

Smart Beauty: il nuovo manuale di bellezza che aiuta le donne a trovare il proprio stile!

Finalmente è arrivato! Smart Beauty, il libro firmato dalla Image Consultant Elisa Bonandini, una guida pratica di consigli e segreti per costruire e migliorare la propria immagine esteriore. Il manuale dedicato alla bellezza di tutte le donne che non potete perdere!


Elisa Bonandini, la bravissima Consulente d’Immagine milanese, dopo la sua esperienza con centinaia di donne, ha deciso di creare qualcosa di nuovo, un vademecum per aiutare le donne a valorizzarsi e ridisegnare la propria immagine. Tutte noi sappiamo che esistono forme del corpo differenti o colori che ci donano di più rispetto ad altri, ma siamo in grado di mettere in risalto tutti i nostri pregi? Con Smart Beauty imparerete questo e molto altro, e come dice Elisa, dopo averlo letto diventerete le “registe della vostra immagine”.

Smart Beauty

Elisa, possiamo dire che Smart Beauty è il tuo sogno nel cassetto che si è realizzato, come è nata l’idea di scrivere un libro?

<<Smart Beauty non era un sogno nel cassetto, lo è diventato ora che lo vedo in ossa e carta! E sono felice di averlo scritto, anche se è costato tempo e sforzo. L’idea è nata perché dal mio punto di vista mancava in Italia un manuale di questo tipo, con questa completezza e praticità. Ho letto moltissimi libri sullo stile, anche ben fatti, ma quello che ho notato è che impongono un certo tipo di stile che non può corrispondere a tutte le donne: una donna dallo stile casual sportivo ad esempio non indosserà mai il tanto osannato tubino nero che “è un must da avere in guardaroba”! Certo sarebbe bello risolvere i problemi di stile (e autostima) delle donne con un tubino nero, ma ahimè siamo esseri molto più complessi e sfaccettati.>>

<<Il mio obiettivo con questo libro è di trasmettere i criteri su cui si basa la creazione di un proprio stile personale, attraverso l’uso corretto dei colori, delle linee e delle forme, applicando i principi della consulenza di immagine e dello styling, discipline che hanno dei fondamenti tecnici e pratici. Valorizzare la propria immagine è in primis applicare delle regole di composizione ben precise, e solo alla fine è romperne qualcuna per metterci il proprio tocco personale.>>

Smart Beauty

Cosa possiamo scoprire e imparare grazie a Smart Beauty?

<<Con Smart Beauty si impara a consapevolizzare le caratteristiche della propria immagine. Solo conoscendosi bene si può essere capaci di valorizzarsi nella maniera più intelligente, veloce, ed efficace. Il manuale tocca tutti i punti dell’immagine esteriore, e in ogni capitolo si portano a casa dei consigli personalizzati perché analizzo tipologie cromatiche, forme del viso, forme del corpo, attitudine agli stili uno per uno, nelle quali ognuna di noi può riconoscersi e attingere consigli. Non è una risposta, ma di sicuro è un ottimo inizio verso la creazione di un’ immagine personale che possa appagare, non conformata ai dettami dei media e della moda.>>

Cos’è per te la bellezza?

<<Bella e difficile domanda cara Alessandra! Ti rispondo con le parole di Smart Beauty: “Avendo una formazione artistico-umanistica sono sostenitrice del concetto greco dell’armonia tra essere e apparire. Credo che con le dovute eccezioni l’aspetto esteriore debba riflettere la natura interiore di una persona. Credo che la bellezza, nel senso più ampio del termine, debba ispirare e stimolare a creare un mondo migliore”. E aggiungo che la ricerca della bellezza, in noi stessi e in tutte le cose che ci circondano, è un valore che va perseguito perché migliora e arricchisce la nostra vita. C’è un bellissimo proverbio cinese che dice “Se hai solo 2 centesimi acquista una pagnotta con uno, e un giglio con l’altro”. Ho reso l’idea?>>

Armocromia, il colore è uno degli elementi che usi di più nelle tue consulenze, come mai?

<<Perché il colore nell’immagine impatta tra l’80 e il 90% nel giudizio che una persona si fa di noi e contribuisce alla creazione di un proprio stile personale. Consapevolizzare i colori che più ci donano in base al nostro sottotono di pelle, colore di occhi e capelli, e farne sapiente uso, è un vero e proprio elisir di bellezza! Il colore interagisce fisicamente con il nostro viso e fa in modo che la percezione della pelle, del colore degli occhi e dei capelli sia esaltato e illuminato, o al contrario incupito e invecchiato.

Molte donne si disperano dietro a interventi di medicina estetica, dimagrimento, ma non sanno che il solo colore può percettivamente spianare le rughe di un viso e farlo sembrare anche più asciutto e scolpito! Quando con le mie clienti facciamo l’analisi cromatica e assegno loro la palette colori personale è sempre un momento “catartico”! E’ quel momento in cui quella persona realizza tutto ciò che si è persa prima, non sapendo quali colori la valorizzassero davvero. E’ un po’ come rinascere!>>

smart Beauty

Quando secondo te una donna arriva a raggiungere il suo stile? O è qualcosa che è in continuo mutamento?

<<Diciamo che c’è una base che rimane sempre la stessa, e questa è dettata dalle proprie caratteristiche fisiche. La forma del corpo ad esempio, anche con l’alterazione del peso forma non cambia, e il modo per valorizzare una certa forma con l’abbigliamento è sempre quello. Poi certo è giusto che lo stile si adatti ai cambiamenti che tutte attraversiamo nella vita, ed è sempre positivo cambiare e vedersi nuove. E’ un nostro bisogno fisiologico dettato dall’evoluzione: la donna “preda” dalla preistoria ha sempre avuto bisogno di cambiare per rendersi attraente agli occhi dell’uomo “cacciatore”, che la sceglie per procreare. Ce l’abbiamo nel sangue! Make-up, accessori, colore e taglio di capelli, abbigliamento, sono da sempre strumenti per “ri-crearsi”.

Una donna secondo me raggiunge il suo stile quando sa chi è e cosa vuole nella vita, oltre ad aver consapevolizzato cosa le sue caratteristiche fisiche le permettono (e qui entra in gioco Smart Beauty!). Personalità, obiettivi e immagine esteriore sono un tutt’uno che prima o poi trovano il loro allineamento in un preciso codice estetico personale. Lo stile poi, una volta che si è formato, difficilmente si stravolge completamente. Una donna dallo stile elegante e sobrio difficilmente invecchiando lo cambierà per uno stile rock, per usare un estremo, anzi probabilmente lo renderà sempre più minimal.

Quello che osservo, e per cui provo dispiacere, è che molte donne tendono a privarsi di giocare con gli elementi dello stile a partire dai 60/65 anni perché hanno paura di essere “ridicole” (che brutta parola, la ripeto perché la sento spesso ma cerco di non usarla mai!). Non indossano più rossetti accesi, eliminano completamente il make-up e i tacchi, non indossano più il profumo, per fare degli esempi. Io credo che età, rughe e peso non debbano essere dei limiti che possano precludere una cosa così appagante come l’espressione di sé attraverso il proprio stile.>>

Smart beauty

Trasportando tutto il tuo sapere nel mondo sposa, quali step secondo te deve seguire una bride to be per essere impeccabile?

<<Esattamente tutto ciò che ho scritto nel libro! Una sposa per arrivare a scegliere il suo look nel giorno del sì deve aver consapevolizzato i suoi colori “amici” che le serviranno per la scelta dei colori dell’abito (ci sono mille sfumature di bianco!), del make-up, dei gioielli e del bouquet (che interagisce così tanto con il viso!). Deve aver consapevolizzato la sua forma del viso per sapere quale acconciatura e tipo di make-up la valorizza di più. E poi deve sapere la sua forma del corpo per escludere già a priori quegli abiti che la penalizzano e concentrarsi invece su quelli che esaltano le sue curve naturali.

Infine lo stile: anche le spose hanno stili diversi! C’è la boho chic, la minimalista, la romantica, l’androgina, la fashionista…un look da sposa deve rispettare la personalità e lo stile “quotidiano” di chi lo indossa, viceversa sarà non a suo agio. Non dimentichiamo che la sposa viene anche fotografata, quindi saper mettere insieme tutti questi elementi sopra descritti per farne uscire un quadro bellissimo è una vera e propria arte, che va approcciata con umiltà e “piglio”! Il mio consiglio alle spose è di non prendere per oro colato tutto ciò che viene a volte imposto dai professionisti del settore: vi conoscete meglio di chiunque altro, ascoltate la vostra pancia e credete nei vostri occhi, li trovate tutte le risposte! (e prima leggete Smart Beauty!).>>

smart beauty

Il tuo prossimo obbiettivo?

<<Ahimè Alessandra non sono una persona che “pianifica”. Secondo me la pianificazione è nemica della creatività. Il mio obiettivo per il 2019 è far conoscere Smart Beauty, farlo arrivare a quante più donne possibili, con il suo messaggio positivo e di incoraggiamento, perché siamo le peggiori nemiche di noi stesse quando si parla della nostra immagine. Vorrei davvero aiutare coloro che si precludono tante cose belle nella vita perché pensano di non esserne all’altezza, e spesso questi meccanismi hanno molto a che vedere con una percezione distorta della propria immagine. Vorrei che tutte le donne riscoprissero l’aspetto giocoso del prendersi cura di sé, proprio come quando si è bambine e il make-up e i tacchi della mamma sono il divertimento più grande.

Siamo sottoposte a tante difficoltà nella vita, tanti pesi, ingiustizie, responsabilità che ci fanno mettere da parte la cura e l’appagamento di noi stesse sempre in coda a “cose più importanti”. Ma cosa c’è di più importante che essere serene e soddisfatte per poi trasmetterlo agli altri? Anche questo è generare bellezza. Grazie quindi Alessandra per avermi dato questo spazio nel tuo bellissimo blog dedicato alle spose, bello aver chiacchierato con te e con le tue splendide lettrici.>>

PER ACQUISTARE SMART BEAUTY VISITATE IL SITO DI EIFIS EDITORE

The Italian Wedding Stars – Gran Galà: i vincitori della 2° edizione!

Grande successo per la 2° edizione di The Italian Wedding Stars – Gran Galà andata in scena venerdì 30 novembre nella meravigliosa Puglia, a condurre la serata la show girl Maria Monsè. Scopriamo chi sono i vincitori!


italian wedding stars

A fare da cornice alla serata conclusiva di The Italian Wedding Stars, la manifestazione finale dell’unico progetto ESCLUSIVO, INDIPENDENTE, che permette ai migliori professionisti del settore Wedding italiano di competere per vincere il titolo di BEST WEDDING PROFESSIONAL dell’anno 2018 all’interno della propria categoria di appartenenza, è stata la bellissima Tenuta Monacelle di Monopoli

Ideato ed organizzato da Daniela Corti, titolare di Madreperla Wedding & Event Planning la competizione ha l’obiettivo di evidenziare i meriti, la creatività, la professionalità delle piccole e medie imprese, incoraggiando il lavoro e la continua ricerca nell’ambito dell’Eccellenza nel mondo della wedding industry.

the italian wedding stars

Per The Italian Wedding Stars un red carpet di 60 fornitori

E’ stata una vera e propria “Notte delle Stelle” quella di The Italian Wedding Stars – Gran Galà. L’elegante e caratteristico Borgo di Trulli della location, ha accolto sul red carpet i 60 fornitori finalisti provenienti da tutta Italia.

Durante la serata di Gala, brillantemente presentata dalla nota show girl Maria Monsè, sono state premiate le diverse categorie. I finalisti sono stati selezionati attraverso le votazioni avvenute on-line, della durata di 6 mesi, basate unicamente sul voto degli sposi che hanno realmente usufruito dei fornitori in gara.

  • The italian wedding blog

I giurati di fama mondiale di The Italian Wedding Stars

Dopo una attentissima valutazione, i giudici hanno valutato e decretato i vincitori sulla base di diversi parametri quali: punteggio medio ottenuto nella votazione online, professionalità del sito web e/o presenza sui social, valore ed originalità dei lavori pubblicati, referenze.

Hanno fatto parte della Giuria tecnica figure di grande spessore del Wedding mondiale:

the italian wedding stars

  • Renée Strauss, nota stilista di Beverly Hills e North American Wedding Destination Ambassador for the Italian International Board of Tourism, Giudice per la categoria Abiti da Sposa e Wedding Planner
  • Bruce Russell wedding planner internazionale britannico, Giudice per la categoria Destination Wedding Planner e Proposal Wedding Planner
  • Mauro Adami – Domo Adami Events – giudice per le categorie Auto da Matrimonio, Bomboniere e suppporti cartacei
  • Paula Rooney floral designer britannica, giudice per la categoria floral design – Gilbert Haddad videomaker di Dubai, giudice per la categoria wedding video;
  • Jules Bower fotografo internazionale britannico, giudice per la categoria fotografia
  • Susan Barone tour operator canadese, giudice per la categoria location
  • Anna Del Prete, direttrice della PBS, giudice per le categorie make up e hair stylist
  • Lo Chef Marco Rispo, giudice per la categoria catering
  • Maestro Vince Tempera, giudice per la categoria musica per matrimonio
  • Cecilia Campana nota campionessa italiana ed internazionale di cake design, giudice per la categoria cake design.
  • Diane Rossi celebrante internazionale, giudice per la categoria celebranti

Ma chi sono i vincitori della 2° edizione di The Italian Wedding Stars?

the italian wedding stars

I vincitori di The Italian Wedding Stars:

  • Catergoria abiti da sposa: Galvan Sposa
  • Categoria Wedding Planner: G- Eventi
  • Categoria Destination Wedding Planner : Sinfonia Wedding
  • Categoria Proposal Wedding Planner : Proposal Wedding Planner in Italy
  • Categoria Bomboniere e Suppoorti cartacei: Sogni fatti a mano
  • Categoria Auto per matrimonio: Autovintage & More
  • Categoria Fuochi d’artificio: Pirofantasy
  • Categoria Floral Designer: Petali e Bonbons
  • Categoria Videomake: Tears Wedding Video
  • Categoria Fotografi: Riccardo Giommetti
  • Categoria Location: Tenuta Monacelle
  • Categoria Make Up: Emanuela Pizzurro
  • Categoria Hairstylist: Anna e Tonino international coiffeurs
  • Categoria Catering: C&B luxury catering
  • Categoria Musica per matrimonio: Roma Party Service
  • Categoria Cake Designer: Alessandra e i suoi dolci
  • Categoria Celebranti: La Grammatica della Cerimonia

the italian wedding stars

I premi speciali invece sono andati a:

  • Marina Corazziari : Miglior artista creatrice di gioielli
  • Namal Balachandra: Miglior stilista straniero emergente
  • Brides USA: The best longstanding bridal magazine

Ad incantare l’elegante serata, gli spettacolari allestimenti floreali di Imprenta di Giuseppe Pinna, la wedding cake scenografica di Delicius Cakes by Cinzia, gli effetti speciali ed il lighting curati da Mak1, i dettagli curati dallo Scatolificio Venturi e le fantastiche performance musicali del tenore Savino Martenucci e della soprano Katia Barile diretti dal Music Planner Luciano Vurchio.

Per concludere il Gran Galà con un effetto “wow”, gli ospiti sono stati deliziati dal bellissimo e suggestivo spettacolo piromusicale gentilmente offerto dalla Pirofantasy di Roma.

the italian wedding stars

Tantissimi i Partners che hanno creduto in The Italian Wedding Stars

A contribuire alla perfetta riuscita della serata gli Eccezionali Partners: Associazione WPI, Confetti Mucci, Azienda vinicola Manzulli, Pasticceria Eccelsa, Forte Village di Cagliari, Autoservizi Ferrara, Cucimi Milano, Essenza, Pumo di Puglia, Land of Fashion, Preludio Noleggi, Francesca Zinchiri Photographer, Wedding Motion Film, Publieuro Group, Cereria Bianchi, Class Active Events Europe ltd, Wedaways. the italian wedding stars

Media Partners importanti riviste, portali e blog di settore nazionali ed internazionali quali; Zankyou Weddings, Luxury Weddings Worldwide, Passione Wedding & Event, The Italian Wedding Blogger, TheKmagazine, Fasanolive.com, Perfect Wedding Magazine.com, Epic Luxury Wedding & Events, Chic & Stylish Weddings.

the italian weddin stars

Daniela Corti e Susan Barone insieme per LWW WORLDWIDE SYMPOSIUM

Novità di quest’anno, è stata la collaborazione di The Italian Wedding Stars e della sua organizzatrice la Wedding Planner Daniela Corti, con il tour operator canadese Luxury Weddings Worldwide, nella persona di Susan Barone ideatrice dell’evento LWW WORLDWIDE SYMPOSIUM, che si è tenuto in contemporanea presso Borgo Egnazia e che ha coinvolto un’esclusiva élite di selezionati operatori italiani ed internazionali della Wedding Travel Industry .

LWW Worldwide Symposium, in perfetto accordo con gli stessi principi che guidano The Italian Wedding Stars, che sono stati incentrati sulla valorizzazione del territorio, sul potenziamento della rete di settore e sull’opportunità di creare nuove prospettive di business.

(Evento patrocinato da ENIT Italia e dall’Associazione Obiettivo Puglia.)

Trends for Events: il racconto dei 3 giorni e le date della 2° edizione

Trends for Events, anticipa il Natale con lo Snow & Swing Party e mette in mostra la bellezza della Franciacorta 

trends for Events

Dal 9 all’11 novembre, presso in Castello degli Angeli è andato in scena Trends for Events, la prima conferenza internazionale bilingue dedicata agli organizzatori di eventi e matrimonio ideato dalla event planner Diana Da Ros. La meravigliosa location in provincia di Bergamo, venerdì 9 novembre, ha visto approdare volti noti ed esperti nazionali ed internazionali di settore.

Tutti gli ospiti, i corsisti e i giornalisti sono stati accolti da Diana e dallo staff del Castello al Barbariccia restaurant per poi salire su un transfer privato e andare alla scoperta di Land of Fashion Outlet in Franciacorta, dove ad ognuno è stata consegnata un’esclusiva card  per lo shopping tour.

Nel pomeriggio invece, visita privata e degustazione presso la cantina La Montina in Franciacorta.

  • Trends for Events
  • Trends for Events
  • Trends for Events
  • Trends for Events
  • Trends for events
  • Trends for events
  • trends for events
  • treds for events
  • trends for events
  • trends for events

Prima dell’inizio dell’evento serale, i corsisti hanno potuto prender parte alla interessantissima tavola rotonda “Il futuro dei magazine su carta stampata e della comunicazione web” per poi proseguire con lo Snow & Swing Party. Un vero e proprio anticipo di Natale con dress code total white e il Christmas Village.

  • treds for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends_for_events_
    trends for events

Formazione, divertimento e suggestione con un tocco di magia grazie a “The Royal Party” 

La seconda giornata di Trends for Events è partita all’insegna degli interventi dei relatori su diversi temi: dal catering al cake design, dagli allestimenti floreali all’arredamento, dalla fotografia agli abiti da sposa e sposo, dall’intrattenimento al costumer care e location management.

Oltre alle “inspirations” provenienti da New York, è stato presentato anche il Book di Trends for Events, un esclusivo libro in edizione limitata d’ispirazione per tutti coloro che lavorano nel mondo degli eventi e del matrimonio.

  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events

A seguire, la serata/evento più attesa di Trends for Events, il Royal Party. Un mix di sorprese sensoriali e musicali hanno animato la bellissima navata della Chiesa sconsacrata del Castello degli Angeli e per non farsi mancare nulla, una deliziosa cena di gala con lo chef pluristellato Enrico Bartolini. Tutti gli ospiti per seguire il dress code a tema hanno indossato una corona, dando vita a bellissimi look Royal!

  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends or events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events

La creazione della Sweet Table a tema Schiaccianoci

Per l’ultimo giorno di Trends for Events, oltre agli interventi degli esperti, i corsisti hanno potuto toccare con mano la professione creando una meravigliosa Sweet Table a tema Schiaccianoci. Insieme alla event planner Diana Da Ros infatti, hanno ideato una fantastica confettata con wedding cake a più piani, biscotti, confetti e cake pops.

  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events
  • trends for events

La 2° edizione di Trends for Events vi aspetta!

Per chi non avesse auto la possibilità di partecipare alla prima edizione può stare tranquillo, la event e wedding planner Diana Da Ros ha già annunciato le date della seconda edizione: 8,9,10 novembre 2019. 

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito web.

trends for events

Credit foto Diego Taroni – Photo 27